OperaWine 2021, che spettacolo di vini! Le nostre 22 etichette del cuore

OperaWine 2021, che spettacolo di vini! Le nostre 22 etichette del cuore

Federico Latteri, Cronache di gusto, 23 giugno 2021

leggi l'articolo completo

 

di Federico Latteri, Verona

OperaWine 2021 non verrà ricordata solo solo come l'edizione del decennale, ma anche e soprattutto come il ritorno alle manifestazioni in cui ci si incontra, si discute con i produttori, i colleghi, con amici, si dà il via a importanti collaborazioni commerciali.

E' un segnale forte di un nuovo inizio. Gli oltre 300 operatori italiani ed esteri (erano rappresentate 13 diverse nazioni) hanno potuto incontrare di persona i 186 produttori top d'Italia selezionati da Wine Spectator nelle Gallerie Mercatali di Verona, struttura situata di fronte al quartiere fieristico, scelta per questa occasione particolare. Una location che forse non ha il fascino del Palazzo della Gran Guardia, sede usuale della rassegna, ma che sicuramente si è rivelata perfetta per garantire la massima sicurezza ai partecipanti. Quest'anno la squadra dei top 100 è stata ampliata con gli “all timer”, cioè i produttori scelti una o più volte nei dieci anni di Opera Wine. In degustazione vini di tutte le tipologie, dagli spumanti ai passiti (i rossi erano in netta prevalenza) con diverse annate meno recenti di etichette prestigiose. Tra le regioni è la Toscana a fare la parte del leone con 47 aziende, seguita dal Veneto con 23 e dal Piemonte con 20. Un tasting che ricorderemo a lungo per quello che abbiamo bevuto e per l'emozione di trovarci di nuovo tutti insieme. Di seguito alcune dellenostre etichette "del cuore".

Valtellina Superiore Docg Sassella Riserva Rocce Rosse 2007 – Arpepe

E' la quintessenza del Nebbiolo di montagna: colore scarico, eleganza del bouquet, grazia e mineralità del sorso per un fascino che ha pochi eguali.