Rocce Rosse, in Zona Cesarini

Rocce Rosse, in Zona Cesarini

Michele Del Principe, Il Brillo Parlante, 17 giugno 2018

Capita di quando in quando di inanellare scelte poco premianti malgrado relego al WE la massima attenzione nella selezione enoica lenitiva.

La scelta del Venerdi’ (#Martin Ardorfer Riesling Strasser Weinberge 2016) per accompagnare crudo di mare ha finito per trabordare in una dolcezza stucchevole che mal si coniugava con l’eccellenza della ns terra.

Neppure l’abituale adunanza di Zerolandia riusciva a compensare l’attesa che finisce sovente per implodere carica d’aspettative.

Non potevo mancare la scelta del Sabato sera al cospetto di un’anticipo di lusso:bracioline di carne di cavallo cucinate da mia sorella.

Occorreva un “campione” fresco di riconoscimenti, puntato quindi il naso nella personale cantina, estraevo senza esitazioni:

#AR.PE.PE. ROCCE ROSSE VALTELLINA SUPERIORE SASSELLA DOCG 2002

Questo vino e’ stato considerato il miglior ROSSO 2017 dal #Gambero Rosso per l’annata 2007.
Nasce nel cuore della #Sassella questo #valtellina riserva di #chiavennasca (nebbiolo) mostra il nerbo della radice capace di sfidare il granito per regalarci il suo frutto.
Stappo l’annata 2002 con congruo anticipo per scoprirla di un rosso rubino granato, caratteristica del nebbiolo, la beva mostra immediati sentori di ciliegia e prugna impreziositi da noce moscata e cuoio. Elegante, asciutto ed equilibrato conserva un’acidita’ tenue che lo rende speciale. INDIMENTICABILE.