Think big, drink Magnum!

Think big, drink Magnum!

Alessandra Costa, Eataly, dicembre 2018

Fondata da Slow Food nel cuore delle Langhe, l'Università di scienze gastronomiche di Pollenzo attrae studenti da decine di Paesi del mondo, interessati a un modello educativo unico. Alcuni di questi ragazzi hanno deciso di offrire a Eataly il loro punto di vista sul cibo e sulle tradizioni italiane, scrivendo alcuni articoli originali per Eataly Magazine. Questo contributo arriva da Alessandra Costa.

Il formato della convivialità per eccellenza, quello da stappare rigorosamente in compagnia, quello che oltre a soddisfare ampiamente la vostra sete, ha anche il super potere di generare nuovi incontri, che prendono vita nel calice e che arrivano a far vibrare il cuore. Perché alla fine il vino è convivialità e nella bottiglia da un litro e mezzo... è elevata alla seconda!

Vino sì, ma in grande!

Le bottiglie di vino sono tra i doni più apprezzati durante le feste: non rischi di cadere negli inutili svuota tasche in argento, nei banali set da bagno o
peggio ancora nelle stelle di Natale. Il vino è naturalmente dotato di una forza magnetica che, unita, a un pizzico di coraggio, ai nostri consigli e alla vasta offerta degli scaffali dell’Enoteca, sarà in grado di stupire e rallegrare il fortunato che lo riceverà. La soluzione ideale per un regalo ‘in grande’ è la Magnum, il formato per l’appunto ‘più grande’ della standard bottiglia da 0,75 litri, che oltre ad accontentare i palati di un’intera famiglia, facendo sempre bello sfoggio di sé, sarà in grado di custodire la sua qualità in maniera davvero eccezionale. Non dimentichiamo che il vino è un liquido vivo, e anche lui, come noi, per evolvere e maturare nel migliore dei modi, necessita di uno spazio ampio e confortevole, in cui respirare e dare il meglio di sé.

Il potere del grande formato

Il grande formato ha il potere di rallentare la naturale evoluzione del vino, di mantenere i colori più brillanti e vivaci più a lungo, di ritardare i processi di ossidazione olfattiva dei bianchi e di cullare in un abbraccio più materno e carezzevole i tannini inizialmente ruvidi e graffianti dei rossi.
Avete ancora qualche dubbio? E se vi dicessi che il formato Magnum, oltre che custodire la qualità organolettica del vino, a farvi fare bella figura nei regali natalizi, contiene lo stesso quantitativo di due bottiglie standard, ma ad un prezzo più contenuto?

Le nostre idee di grande formato

Dall'effervescenza del Franciacorta SoloUva, che deve il suo nome al metodo di produzione utilizzato: la seconda fermentazione in bottiglia è attivata grazie alla sola aggiunta di mosto precedentemente refrigerato, nessuno zucchero aggiunto, solo uva (appunto), solo vino! Alla ricchezza aromatica dell’Hérzu di Ettore Germano, che interpreta in maniera magistrale il Riesling in terra piemontese, solleticando il palato del bevitore con soffi iodati e sfumature nordiche. Fino ad arrivare al Rosso di Valtellina di Arpepe, un’indimenticabile versione del Nebbiolo in un areale di
produzione diverso dal Piemonte, ma altrettanto convincente; dal sorso sottile e
vibrante, capace di mettere tutti d’accordo intorno alla tavola, intrecciando legami e dando libero sfogo alla parola.

Stai già iniziando a pensare in grande per i brindisi delle feste? Scopri i grandi formati e la magnum nello Store Online di Eataly!

Alessandra Costa UNISGAlessandra Costa
Studentessa dell'Università di Scienze Gastronomiche

Filosofa effervescente e sommelier in conversione biodinamica. Radici famigliari nel basso Piemonte, tra Barbera e plin, con il cuore nell'eccentrica Milano, tra Franciacorta e mondeghili. Sorridente incallita, incorreggibile permalosa e metereopatica qb. Bevete con lei una bolla e la farete felice!