Valtellina: i vini della Roccia e del Sole

Valtellina: i vini della Roccia e del Sole

Vitaliano Marchi, Enocode - marzo 2018

 

La Valtellina è un territorio unico, nelle scenografie e nell'estrema finezza ed eleganza dei vini che ci propone.
Terrazzamenti costruiti nell’arco dei secoli, strappando piccoli fazzoletti di terra alla montagna anche in punti quasi verticali. Gli appezzamenti sono circondati e collegati tra loro da 2550 chilometri di muretti a secco e scalette in pietra, prive di corrimano, chiamate Tzapel, attraverso le quali i vendemmiatori, dopo averle riposte in gerle, portano le uve a valle sulle spalle. Questo immenso lavoro dell’uomo ha portato ad un panorama mozzafiato, che merita di essere salvaguardato al di là di ogni genere di speculazione.

Stiamo parlando di uno dei paesaggi legati al mondo del vino più suggestivi del pianeta e di una coltivazione che sembra avere suggerito la nascita dell’aggettivo “eroica”.
 
La Valtellina è una valle che si estende in senso est-ovest nella provincia di Sondrio, al confine con la provincia di Como e la Svizzera.
È tagliata in due dal corso del fiume Adda, che determina la nascita di due versanti completamente diversi per clima e per vocazione agricola: il versante Orobico rivolto a nord, costantemente investito da correnti fredde di origine alpina anche in estate, e il versante Retico volto verso sud, che si avvale di un microclima che permette di coltivare e portare a maturazione la chiavennasca, il biotipo locale del nebbiolo che dimora in questa valle. [...]

Leggi l'articolo completo